Archive for gennaio 2007

Mai più senza

Perla serie “Mai più senza”, vi consiglio questa estensione di Firefox, Tab Effect.

Installatela, aprite due tab e passate da una all’altra…Ok,ok…adesso potete chiudere la bocca !!!

The Devil wears Microsoft

Chi ha visto Il diavolo veste Prada, apprezzerà il filamto di Microsoft presentato allo Start Innovation Tour, per esemplificare il concetto di Unified Communication, base della nuova piattaforma di  messaggistica di Microsoft

Video: The Devil wears prada .. and does Unified Comms!

La luna e il $dev/italoammeregano

Avete tutti presente il famoso proverbio:

“Quando allo stolto indichi la luna, lo stolto guarda il dito

Bene.

Trastullandosi con il famoso CMS di e-Learning (azz, che paroloni…), $dev/italoammeregano ha scoperto la possente spinta rivoluzionaria del manuale. Il manuale contiene la verità incontrovertibile; il Verbo, la Luce…

C’è solo un problema…

$dev/italoammeregano: “Ah, scussa..stave guardande il manuale che tu ha fatto per corsi precedenti…”

Io: “Si, niente di che…sai ho preso la struttura di alcune pagine molto ben fatte da $enciclopedia_open… le ho integrate”

$dev/italoammeregano: “Ah, si , cierto…ma , mi chiedevo…”

Io : “Si, dimmi, avrei un po’ di fretta..”

$dev/italoammeregano : “No sai, dato che io ho comprato la licenza.. ”

Io: ” [?????] Si? …Di cosa ?”

$dev/italoammeregano: “Di Winzip… e ho visto che tu usare Winrar…”

Io: “Senti…adesso non è che mi sembra così importante come è stato creato quel file; magari è importante cosa c’è dentro..”

$dev/italoammeregano: ” Ah, cierto, cierto…scusa…”

[15 minuti dopo]

$dev/italoammeregano: “Ho letto tuo manuale; pensavo di ridurlo un poco”

Apro parentesi: il suddetto manuale condensa in 100 pagine qualcosa come 1500 pagine di manuali come il 70-271 , 70-272 et similia.

Io: “[@#@##€putt##@vaff@#] Si certo…fai pure ”

$dev/italoammeregano: “Però ho vise che è pdf…come lo avere fatto ?”

Io: “Scusa, ribadisco il concetto: il metodo non mi sembra argomento di discusssione. Vuoi modificarlo ? Se guardi in fondo ad ogni pagina c’è anche il link all’originale. Dato che http:// etc, etc significa Pagina Internet, sei liberissimo di fare riferimento alla pagina segnata in fondo al foglio e poi fai tutte le modifiche che credi. E poi conoscerai anche tu $enciclopedia_open, no? ” [Ovviamente no, ma lasciamo perdere…]

$dev/italoammeregano: “Ah, cierto, cierto…ma…però non capisce…”

Io: “Cosa ? Cosa non ti è chiaro ?”

$dev/italoammeregano: “Ma se sono pagine html, come mai il documento è in pdf?”

Io: “[gulp!…] No, dai, hai ragione… Facciamo così: te le scrichi in HTML le modifichi e poi invocherò il grande maestro Acrobaticus Adobimus I, re di tutte le conversioni, imperatore delle stampanti virtuali pdf, e gli chiederò di fare grande magia…”

$dev/italoammeregano: “Scusa ? non avere capito…”

Io: “Eh, meglio così…”

Il developer

Capita che ad inizio anno, si decidano nuove strategie per la nuova stagione. In quest’ottica, in azienda, è stato imposto al coordinamento della formazione degli operatori di Helpdesk, $dev/italoammeregano. Questo perché, avendo già avuto esperienza come formatore ed essendo padrone della lingua d’Albione, può diventare una pedina chiave nello sviluppo delle strategie aziendali. (Vi prego fatemi smettere….)
$devitaloammeregano naturalmente si spaccia per $dev ; il problema è che dai piani alti gli credono.
Ieri mi si pianta davanti il responsabile del personale facente funzioni di stratega, che mi propone $software per l’autoapprendimento. Naturalmente il $software è un CMS in php e quindi sulle nostre macchine con XP non funziona. Ok.
Scarico EasyPhp, lo installo, lo configuro, configuro MySql con un buon numero di $bestemmie, e alla fine lancio il CMS. Ore 17:30, vado a casa.
Stamattina arriva $dev/italoammeregano.

$dev/italoammeregano: “Ah, ciao. Mi hanno dette ch $altrapersona ha installeto $software”
Io: “Eh, si…Guarda che $altrapersona non sa nemmeno cosa sia un software…Sono io che l’ho installato”
$dev/italoammeregano: “Ah, good. Può tu farmelo vedere?”
Io: “Certo…”

Apro Firefox e, ovviamente lo faccio puntare a http://127.0.0.1/$software/index.php

Io: “Ecco: qui è l’interfaccia di amministrazione. Ora bisogna sbattersi a popolarlo…”
$dev/italoammeregano: “Ah, ok..e quello è l’indirizzo che ti hanno dato…”
Io: “Ehm..scusa…quale?”
$dev/italoammeregano: “Eh quello cientoventisiette…is l’indirizzo indernet…che ti dato il sito del $software…”
Io: “Ehm…guarda che 127.0.0.1 è la macchina locale”
$dev/italoammeregano: “Ah, cierto…l’indirizzo del softuer…”
[5 minuti dopo]
$dev/italoammeregano: “Guarda che non funziona…Ma l’hai installato bene ? Hai dato i diritti di Administrator?”
Io: “Scusa ma che ip hai messo?”
$dev/italoammeregano: “127.0.0.1…Ah, magari è pecché non ho messo htttp”
Io: “Eh, si ..sarà quello…Se ti serve qualcos’altro…”

Veroprogrammatore

Mi sono sempre piaciute le battute a sfondo Nerd/Tecnologico: magari un po’ per addetti ai lavori, ma forse belle proprio per quello. Il blog Il Vero Programmatore, purtroppo, non è aggiornato dal 29 Settembre 2006. Non so se verrà più aggiornato e se sarà così, mi dispiace. Vi citerò alcune battute che mi fanno molto sorridere.

Quando il Vero Programmatore si ferma a fare benzina a un distributore IP, si meraviglia di non poterlo usare come server DHCP

Il Mangiatore di Quiche usa il Webserver di eMule per controllare dall’ufficio eMule sul suo PC di casa. Il Vero Programmatore usa il Webserver di eMule per controllare dall’ufficio il destino del mondo.

Il Vero Programmatore e’ riuscito ad installare Vista su un computer con i requisiti minimi richiesti da Microsoft.

Il Vero Programmatore e’ sempre restio a sposarsi. Preferirebbe prima provare il matrimonio con un Live Cd.