Lavoratori pubblici: brutti e cattivi !

Nell’ottica di aumentare la produttività del comparto pubblico, il governo promuove tutta una serie di iniziative volte a dare una stretta a quelli che sono sempre stati visti come privilegi di casta ad appannaggio dei lavoratori del pubblico impiego. Ora la novità del decreto 112/2008 starebbe nel lasciare a paga base, chi dovesse ammalarsi per meno di 10 giorni.

Ora, mi domando: ma se il problema è che troppa gente approfitta/va di questa situazione, perché punire o colpire il lavoratore e sorvolare bellamente sul fatto che la situazione forse è così perché non è il lavoratore ad autocertificarsi giorni di malattia fasulli, ma invece, la colpa è dei medici che non fanno scrupolosamente il loro lavoro ?

Per carità, ben venga una moralizzazione della categoria, ma questa moralizzazione dovrebbe essere trasversale. Anche chi certifica erroneamente o addirittura in modo fraudolento dovrebbe essere perseguito o dovrebbe subire controlli.

Non si rischia forse che se prima qualcuno ne approfittava prendendo pochi giorni, ora tutti si faranno certificare più di 10 giorni ? Certo, recita il decreto “Chi dovrà assentarsi per più di 10 giorni da lavoro per malattia, dovrà farsi rilasciare la certificazione da Asl, pronto soccorso ed ospedali“. Ma quanto tempo ci vorrà per derogare a questo ?

Lavoratori pubblici: nuove regole in caso di malattia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: